Frédéric Dard

1921-1948

Frédéric Dard

Frédéric Charles Antoine Dard nasce il 29 giugno 1921 in un piccolo villaggio vicino a Lione. Frequenta una scuola per ragionieri con pessimi risultati: preferisce la letteratura ed il suo sogno è divenire un giornalista. A 17 anni ha occasione di scrivere i suoi primi articoli per il giornale lionese "Le mois à Lyon" diretto da Marcel Grancher.
Nel 1939 pubblica il suo primo romanzo, "La peuchère", e l'anno successivo "Monsieur Joos" che ottiene il suo primo premio letterario. Nel 1942 si sposa con Odette Damaisin, da cui ha i figli Patrice e Élizabeth. Continua a scrivere altri romanzi tra cui "Les pèlerins de l'enfer" nel 1945 ed alla fine della seconda guerra mondiale si trasferisce a Parigi, divenuta la prima città per la letteratura.

1949-1957

Le bourreau pleure

In Francia sta spopolando in quegli anni l'autore americano Peter Cheney e per questo genere di storie poliziesche in cui Dard vuole cimentarsi ci vuole un eroe con un nome americano: la leggenda dice che Dard abbia preso una mappa dell'America e che il suo dito sia caduto sulla città di Sanantonio!
Il primo libro di San-Antonio è "Règlez-lui son compte!", che si rivela un flop, ma fortunatamente Dard incontra l'editore Armand de Caro che ha da poco aperto la casa editrice "Fleuve Noir" e che gli dà fiducia. Oltre a Sanà di successo come "Mes homagges à la donzelle"(il nostro n°22), scrive anche romanzi impegnati sotto lo pseudonimo di Antonio Giuliotti, storie sexy per un editore parigino e commedie teatrali.
Guadagna soldi, compra una casa a Parigi, lavora duramente e nel 1957 con "Le bourreau pleure" vince un premio di letteratura poliziesca: quest'opera è stampata in 220000 esemplari e viene tradotta in mezza Europa. Dard è ora un uomo ricco e famoso.

1958-1965

Frédéric Dard

Vive a Parigi ma compra anche una casa a Gstaad (Svizzera) ed è un momento di vita agiata. Continua a scrivere Sanantonio di grande successo come"Tango chinetoque" (il nostro Tango cinese) e nel 1964 esce "L'histoire de France", un successo da 1 milione di copie  nel quale Berù correla la storia di Francia a quella della sua famiglia!

Malgrado Dard sia il fenomeno letterario di questi anni e stia attraversando un ottimo momento professionale, già da qualche anno non è più in buoni rapporti con sua moglie. Si è inoltre infatuato della figlia del suo editore Armand de Caro, Françoise; non è una situazione semplice ed egli comincia a bere prima che nel settembre 1965 tenti il suicidio. Cade in coma ma fortunatamente sopravvive e decide di voltare pagina nella sua vita: si separa dalla prima moglie e si risposa con Françoise, da cui avrà la figlia Joséphine,

1966-1984

Frédéric Dard

Dard trova una tranquillità interiore che lo porta a scrivere 4 Sanantonio all'anno; è indiscutibilmente il momento migliore della sua produzione con storie pazze nelle quali Berù e Pinaud sono totalmente indemoniati.
Nel 1968 ha venduto 100 milioni di Sanantonio e molti professori universitari scrivono sul fenomeno letterale francese- Ha una figlia dalla nuova moglie e adotta anche Abdel, un ragazzo africano handicappato.
Nel 1984, mentre sta scrivendo un romanzo inventato sul rapimento di una ragazza, sua figlia Josephne allora tredicenne viene rapita nella realtà: dopo giorni di terrore la ragazza viene ritrovata e Dard mostra il dramma della situazione portando a conclusione il suo romanzo "Pourquoi faut-il tuer les petits garcons", giunto da noi come "La finestra in fondo alla strada".

1985-2000

Frédéric Dard

In questo periodo la produzione di inchieste di successo continua al ritmo di 4 all' anno.
Nel 1993 tre studenti universitari decidono di scrivere un dizionario raccogliendo le 15000 nuove parole che Dard ha inventato nei suoi Sanantonio, comprese tutte le posizioni amorose!
Il 6 giugno 2000, all'età di 78 anni, Frédéric Dard ci lascia.
A maggio 2001 viene pubblicato il primo Sanantonio postumo, dal titolo "Céréales Killer", al cui completamento lavora il figlio Patrice, che ha poi dato continuità alle avventure del commissario scrivendo le successive inchieste.
Tra il 1940 ed il 2000 Frédéric Dard ha scritto 288 romanzi, 250 storie brevi, 20 rappresentazioni teatrali e 16 scenografie di film, ha venduto 240 milioni di libri, 25 tesi universitarie gli sono state dedicate ed alcuni libri come "L' histoire de France" sono stati ristampati 18 volte!